sosta

r_075504a

Stamani ore 8.00 – settimane di influenza, routine bloccata e il sole dietro una coltre di nebbia lattiginosa a ricordarmi che bisogna anche ascoltarsi e per farlo bisogna fermarsi. L’influenza è solo la scusa che il mio corpo usa per tenermi un pò lontana da alcune persone tossiche con cui devo aver a che fare per finalizzare un progetto cui tengo molto. A volte (ma solo a volte) invidio molto quelle persone col “pelo sullo stomaco”, quelle poco sensibili, ma poi penso che si perdono così tante albe e tramonti…e allora tutto va in ordine.

Annunci

primo sole dell’anno

Impronte di airone cenerino sulla sabbia. A perdita d’occhio. Stupende!

Per non sciuparle, ci ho girato attorno.

Ore 13.30, freschetto all’ombra senza giacca e cappello, ma al sole tintarella calda. In questa zona lagunare veneta con darsena, l’acqua è quella del Brenta che si trova molto in secca: i pescatori dicono che per tutto il mese di febbraio la Luna sia molto vicina alla Terra e ciò provoca marea sigiziale, portando l’acqua ai suoi valori massimi di bassa marea.

In occasioni come queste la Terra, la Luna e il Sole risultano quindi allineati, facendo sommare le forze d’attrazione gravitazionale dei due corpi celesti sul nostro pianeta. Ma non sono affascinanti le maree? Alcuni piccoli video qui, qui e qui.

quello che desideri…#7

 

r_173729.jpg

…resta volutamente lontano dalla tua portata, affinchè tu possa diventare la persona che serve per ottenerlo.

r_173803.jpg

17.35 e 17.36 con due messe a fuoco diverse, in realtà sono rimasta a guardare questo tramonto caldo e metallico per almeno 20′ – Vigonza (Pd)

Melania Emma