ESSENZIALE

pillOlina dal 3 all’8 agosto 2020

Buona domenica, come state? Ecco le pilloline della settimana trascorsa pubblicate su Instagram, le ho un pò “argomentate” ma son settimane di temi caldi. Ah, IG ha aggiunto delle nuove font e con mia grande gioia c’è il Bodoni (c’è anche il Comic Sans ma le disgrazie non mancano mai). A presto, M

IMG_20200803_162520_484

Smettila di giustificarti se non zoppichi, se sei abbronzato, se sorridi comunque. Non mi sono mai piegata al “Se non sanguina allora non fa poi così male”, e sono spesso rimasta sola, per questo oggi attorno a me ho pochissime persone sane: perché i malati, spesso, sono gli altri!

IMG_20200804_192655_912

Non devo spiegare, vero?IMG_20200807_181808_652

Ma che vita vivono quelli che non sognano?IMG_20200808_170820_554

“Ah, sei salutista!”, ordinando un succo al mirtillo alle quattro del pomeriggio, oppure “Io alle sei del mattino non mi alzerei neanche sotto tortura!”, sono solo un paio delle infinite battute che mi sovvengono, emesse da chi non può fare una rampa di scale senza collassare o non può guardarsi il pisello causa panza.
🙄
A te non capita mai di sentire commentare la tua vita da chi stenta a condurre la sua?

CON LE MANI

img_20200806_172153_9195741830673983546535.jpg

“Nonna, come si affronta il dolore?”
“Con le mani, tesoro. Se lo fai con la mente il dolore invece di ammorbidirsi, s’indurisce ancora di più.”
“Con le mani nonna?”
“Si. Le nostre mani sono le antenne della nostra anima. Se le fai muovere cucendo, cucinando, dipingendo, suonando o sprofondandole nella terra invii segnali di cura alla parte più profonda di te. E la tua anima si rasserena perché le stai dando attenzione. Così non ha più bisogno di inviarti dolore per farsi notare.”
“Davvero le mani sono così importanti?”
“Si, bambina mia. Pensa ai neonati: loro iniziano a conoscere il mondo grazie al tocco delle loro manine. Se guardi le mani dei vecchi ti parlano della loro vita più di qualsiasi altra parte del corpo. Tutto ciò che è fatto a mano si dice che è fatto con il cuore. Perché è davvero così: mani e cuore sono connessi. I massaggiatori lo sanno bene: quando toccano il corpo di un’altra persona con le loro mani creano una connessione profonda. E’ proprio da questa connessione che arriva la guarigione. Pensa agli innamorati: quando le loro mani si sfiorano fanno l’amore nel modo più sublime.”
“Le mie mani nonna… da quanto tempo non le uso così!”
“Muovile tesoro mio, inizia a creare con loro e tutto dentro di te si muoverà. Il dolore non passerà. M si trasformerà nel più bel capolavoro. E non farà più male. Perché sarai riuscita a ricamarne l’essenza.”

Elena Bernabè