ARIETE

21 marzo ariete

Buon compleanno Ariete! La tua frase chiave è IO SONO.

Pregi: L’ariete è un segno di fuoco, il primo dello zodiaco. Il fatto di essere il numero uno vi predispone al dominio e all’innovazione. Alcune caratteristiche a vostro favore sono: spirito d’iniziativa, decisione, ottimismo e coraggio da vendere. Sapete ottenere ubbidienza e vi destreggiate a meraviglia nell’arte di comandare. Quando perseguite un obiettivo siete una macchina di volontà e lavoro dalla potenza ineguagliabile. Non c’è da temere che la vostra efficacia possa fallire perchè, anche se si presenta un ostacolo imprevisto, trovate molle sconosciute per superarlo. Siete onesti, schietti e generosi tanto che, coinvolti emotivamente, eccedete in altruismo anche con persone che meritano ben poco. Ardenti e passionali, quando amate vi buttate senza nessun calcolo in una splendida avventura e nulla può fermarvi. Magari non durerà a lungo, ma la vostra spontaneità e il vostro ardore sono talmente freschi che eliminano qualsiasi possibilità di rancore. Se l’amore finisce, non vi abbandonate ad inutili recriminazioni nè piangete sulla disfatta: voi agite.

Difetti: La necessità di agire subito e l’eccessiva sicurezza in voi stessi, possono trasformarsi in fonte di guai più che di vantaggi. La vostra vivacità può facilmente degenerare in irrequietezza e confusione, il senso della giustizia sfociare in autoritarismo e tendenza alla tirannia, mentre il dinamismo può tramutarsi in temerarietà e cieca irruenza. L’ariete “no” si butta a capofitto in attività o situazioni che richiedono tatto diplomazia, quindi spesso fallisce oppure, alla prima complicazione rinuncia, senza considerare che gli altri possono essere danneggiati dal suo comportamento. Da tutto ciò, purtroppo, l’Ariete non ricava nessun insegnamento e, di fronte ad una situazione identica, ricade negli stessi errori. Quando prevalgono i difetti, la vita amorosa può trasfromarsi in un autentico disastro. Se capita che tentiate un’unione stabile in giovane età, la scarsa considerazione che avete dei sentimenti altrui vi porta precocemente ad una rottura.

[Fonte: Astroguida 1987, supplemento allegato al n° 1/1987 di Cosmopolitan]

PESCI

20 feb pesci

Buon compleanno Pesci! La tua frase chiave è IO MI SACRIFICO.

Pregi: il Pesci racchiude in sè un pò tutte le caratteristiche degli altri segni dello zodiaco. D’indole generosa, gentile e paziente, se siete Pesci “sì” non conoscete odio e cupidigia e siete dotati di uno spiccato senso di sacrificio. Compassionevoli e tolleranti verso tutte le debolezze umane, la vostra capacità di immedesimarvi nel dolore altrui vi fa dei consolatori per eccellenza. Nel momento del bisogno, quando si è tristi e abbattuti, un amico Pesci è quanto di meglio si possa desiderare. Il vostro temperamento modesto, umile e mite, può dare talvolta l’impressione di fragilità, ma se prevalgono i pregi possedete una grande forza interiore che vi permette di superare con serenità e coraggio tutte le prove della vita. Siete dotati di un intuito tanto forte da sconfinare nella medianità e riuscite spesso a captare i pensieri di chi vi circonda, fin nelle più riposte intenzioni. Creatività, senso artistico e fantasia, possono fare di voi autentici artisti, così come l’intuizione e quel fiuto particolare che mai vi abbandonano possono trasformarvi in abilissimi e fortunati realizzatori d’affari. Dolci, gentili, ricchi di fascino e magnetismo, siete dei compagni ideali.

Difetti:Non di rado l’eccessiva gentilezza e il bisogno di prestare aiuto morale e materiale a chiunque incroci la vostra strada, sono accompagnati da un complesso di inferiorità. Allora la simpatia diventa adulazione e il desiderio di essere considerati dagli altri si trasforma in tendenza a farsi compatire e a sollecitare pietà. I Pesci “no” sono lamentosi, deboli, sfuggenti e indecisi, vivono nel regno del caos, dell’evasione dalle responsabilità e dalla realtà. Facili prede di personalità più forti della vostra, vi lasciate trascinare su strade sbagliate che possono alterare il vostro equilibrio psichico, spingendovi a volte fino all’ossessione e alle fissazioni. La vita affettiva è spesso complicata e infelice. Ricettivi ad ogni sorta di sensazioni, deviate verso troppi amori ed eccessi sessuali e, essendo emotivamente labili, trasferite sul piano fisico delusioni e dispiaceri sotto forma di vere e proprie malattie.

[Fonte: Astroguida 1987, supplemento allegato al n° 1/1987 di Cosmopolitan]

ACQUARIO

21 gen acquario.png

[Ogni mese del 2020, qualcuno leggerà i suoi pregi e difetti in Bodoni. Felici?]

Buon compleanno Acquario! La tua frase chiave è IO SO.

Pregi: sei il segno più complesso dello zodiaco, ma anche il più evoluto. Se sei un Acquario “sì”, la tua intelligenza è originale, progressista, aperta alle idee d’avanguardia, servita da un ricco potere di assimilazione e da intuizione profonda. Anticonvenzionale, anticonformista, libero da preconcetti e dotato di una mente aperta e spregiudicata, niente ti scandalizza, tutto ciò che è fuori dal comune è per te di ordinaria amministrazione. E’ inutile dire che possiedi uno spiccato senso dell’amicizia che, per te, è esente da ogni sentimentalismo e mai esclusiva, non cieca, nè è per la vita. Basi i rapporti più sulle affinità intellettuali che su quelle fisiche. Per amare devi prima di tutto ammirare. Se sei Acquario “sì”, hai sempre qualcosa da insegnare. Oltre all’amabilità e alla gentilezza, possiedi altruismo, bontà, chiara conoscenza dei doveri verso te stesso e gli altri, forza morale e coraggio. Forse non sei espansivo e propenso ai sentimentalismo, ma nel rapporto a due sai creare un clima di confidenza e parità al di fuori di ogni calcolo, di ogni orgoglio e amor proprio.

Difetti: se sei Acquario “no”, prometti molto ma realizzi poco. Tanto sei aperto a tutti gli stimoli e alle suggestioni, quanto risulti inefficace e aleatorio. Il desiderio di progresso, l’idealismo così pronunciato, la mania di riformare e rinnovare tutto, uniti all’insofferenza per la disciplina e l’ordine, possono fare di te un anarchico, un rivoluzionario o semplicemente un teorico inconcludente che partorisce solamente utopie. Il desiderio di novità e cambiamenti, se esasperato, ti rende instabile e incostante sia sul piano pratico che sentimentale. L’assenza di pregiudizi e il rifiuto di adattarsi alle regole del quieto vivere comune, possono spingerti ad adottare una morale a volte troppo elastica che sconfina spesso nell’immoralità.

[Fonte: Astroguida 1987, supplemento allegato al n° 1/1987 di Cosmopolitan]