ESPERIMENTI TESSILI

View this post on Instagram

Perché usare il nr di ferri doppio (anche triplo) rispetto al filato lavorato? 🤔 Beh, perché un'intercapedine d'aria tra le maglie trattiene di più il calore, ma poco ce ne frega in piena estate. 😅 Il motivo per cui lo faccio io é preparatorio ad una lavorazione che sperimento da poco e che mi riempie di soddisfazione, perché è bellissima. ✨ Nel prossimo post la mostrerò! Aspettami 🌺 . . . . . . #lavorareamaglia #knitting #knittersofinstagram #magliaaiferri #lamaglia #lavorazioneartigianale #knittingaddict #knitter #melaniaemma #somethingpink #pink #rosa #fattoamano #handmade #madeinitaly🇮🇹 #madeinitaly #workinprogress #process #yarn #yarnporn #filati #filatinaturali #sustainability #fiberart #fiberartist #fiber #handwork

A post shared by m e l a n i a e m m a (@melaniaemma.studio) on

View this post on Instagram

Come promesso nel precedente post, ecco il perché lavoro un filato coi ferri grandi: per cucire un "rinforzo" a contrasto e ottenere una maglia con un'estetica molto piacevole da vedere e da toccare. Non è carino? 🧶 . Probabilmente questa lavorazione ha un nome ed esiste chissà da quanto, forse qualcuno lo sa? 🧵 . Io ho solo scoperto quanto è rilassante e ipnotico #cucire, ma questo lo racconterò in un altra puntata 🌞 così come lo scopo di tutto questo. . . . . . . #lavorazioneartigianale #lavorareamaglia #knittingaddict #knitter #knittersofinstagram #magliaaiferri #knitting #knitter #melaniaemma #fattoamano #handmade #madeinitaly🇮🇹 #madeinitaly #workinprogress #process #yarn #yarnporn #filati #filatinaturali #sustainability #fiberart #fiberartist #cucitocreativo #assemblage

A post shared by m e l a n i a e m m a (@melaniaemma.studio) on

inizia da dove sei

btr

r174435-01

r174435-02

Non so da dove cominciare a rifare il mondo, il caldo dilata anche i pensieri e la messa a fuoco è difficile. Perciò intanto scucio le montagne di tessuti con cui intendo rifare il mondo e… rimango incantata dai fili che si accumulano sul pavimento, formando matasse che sembrano ognuna un periodo della mia vita. Il più bel periodo è questo attuale, perchè il mio mondo è davvero tutto da rifare e io non so da dove cominciare, se non da dove mi trovo.

pillolina illustrata versione 2020

scialle anni ’40

Questo nelle prime 10 foto, è uno scialle appartenuto a mia nonna materna che lei creò negli anni ’40 per sè. E’ un filato completamente acrilico, il valore è solo affettivo e quando lo indosso come sciarpona molti lo notano, al punto che una persona se n’è innamorata fino a chiedermi se glielo replicavo per forma e colore, perchè le piaceva la lunga “coda”.
Per realizzarlo ho scelto una partita in eliminazione di un filato della Grignasco mod. Champagne col. 524 (vedi etichetta in foto), in 75% merino extrafine e 25% seta, cosi da impreziosire la lavorazione molto semplice. Le foto che vedi sono tutte senza filtro. La lucentezza e la morbidezza della seta hanno reso definitivamente entusiasta la persona che me l’ha commissionato (foto da 11 a 25) ma alla fine sono io che l’ho ringraziata di aver potuto replicare un pezzo a me così caro!

btr

btr

btrhdr

btr

btr

btr

btr

btr

btr

btrhdr


btr

btrhdr

btr

hdr

hdr

hdr

hdr

hdr

hdr

hdr

hdr

hdr

hdr

hdr

btr

dav