TRADIZIONI ITALIANE

morti con

Signor Presidente @giuseppeconte_ufficiale, mi dia 30″ di lettura per dirLe di considerare la parte più “sanguinolenta” di tutto questo: quelle ultime ore/giorni in cui la persona muore lucida, sola e soffocata. E nessun parente può ricongiungersi ad essa nemmeno dopo la morte. So che siamo solo agli albori di tutto e so bene che non ci sono DPI nemmeno per i sanitari, ma la prego che il prossimo futuro della nostra lunga convivenza col Covid-19 preveda che nel Protocollo UNA PERSONA possa stare accanto al letto del malato morente coi camici speciali. Solo così, forse, si potrà rinunciare abbastanza in pace ad un funerale civile, nella nostra bella Italia modello per molti Paesi. Il nostro bollettino quotidiano con dati incerti quanto spietati, non cambia nè il dolore di chi piange nè la paura di chi teme. Buon lavoro.

Melania Emma

AUTOCERTIFICAZIONE

autocertificazione

Come mai parlo tanto dei social? Perchè mi piacciono, li studio e ci lavoro. Perchè non ho la TV, perchè danno la possibilità selezionare info e contenuti, per l’immediatezza. Perchè sono un veicolo straordinario, specie in una quarantena per pandemia. E per questo è sconcertante assistere al riversarsi di interi drammi personali ed emozioni a briglia sciolta, a zero scopo commerciale/sociale, zero utilità se non lo SFOGO DELL’ODIO, in un flusso senza fine. E non capire nemmeno se quelli sono profili social o cartelle cliniche.
Melania Emma