INDUSTRIAL SUNFLOWERS

IMG_20200526_190351_025

Luce serale naturale

IMG_20200526_190351_028

Luce diurna naturale

Qualcuno di voi si sarà accorto che da settimane posto nelle storie IG solo girasoli 🌻e glitter ✨e ho creato addirittura un highlight si sa mai che qualcuno avesse perso le stories. 😁
Ok, ora i miei bambini sono finalmente andati a casa loro, cioè dal cliente che me li aveva commissionati a febbraio scorso e con cui il lockdown mi ha costretta a passarci una quarantena assieme (ai girasoli).
Posto qui qualche video e foto con luce diurna e notturna naturale senza filtri.

Tutti i video completi sono sul mio canale YouTube.

Lo scopo era proprio accendere un pó di colore in una stanza esposta a nord, quindi buia per la maggior parte del giorno e allo stesso tempo avere alla sera una “bella macchia di colore” (per dirla con le parole del mio cliente).
Quello che mi ha divertita di più, é stata la parte del cartone alveolare, che somiglia così tanto al centro del fiore reale. Li ho poi ricoperti di glitter per farli brillare anche la sera.

Volevo dei fiori industriali e un pó cyborg e penso di esserci riuscita con un materiale molto versatile.
Il cartone alveolare é talmente forte che puoi camminarci sopra senza guastarlo, proprio come i girasoli. La sua forza sta nell’accoppiare gli alveoli di cartone perfettamente perpendicolari tra due fogli di altrettanto cartone.

Per non esporre i fiori a deformazioni dovute all’umidità ambientale, ho voluto incollarli su pannelli di altro alveolare, ma di plastica rigida, così da mantenere la leggerezza e l’invisibilità.
Praticando poi un semplice buco nella plastica, li ho appesi al muro con un normalissimo e invisibile chiodino.

 

SOCIAL DISTANCING

r_114106A

“Social Distancing” – 160x80x3 cm – Aprile 2020

La distanza sociale salva. Il sacrificio della lunga quarantena, brilla di vita. Buona Pasqua di Resurrezione, Mondo.

r_114241

Il cartone alvoolare è una mia recente passione (da circa un anno) e in questo periodo non potevo non farmi ispirare da quelle cellette modulari, alveoli, appunto. Mi ricordano…

r_131049

…ognuno di noi, confinato nel suo spazio sacrificato e sicuro, come agli arresti domiciliari. Anzi, arresti alveolari, dai. Chi ha una…

r_131114

…passione per i pattern e per i moduli, sicuramente mi capirà. E chi conosce il profondo significato della Pasqua, anche. Questo Gesù in croce siamo tutti noi, così che nessun sacrificio umano…

r_131944

…sia stato inutile. Con questa domenica 12 aprile, si conclude la settima settimana di distanza sociale per l’Italia. E la quinta settimana di lock down. Per non aver mai vissuto nulla di tutto questo…

r_132020

…siamo bravissimo, diciamocelo. La “social distancing” sarà il futuro, perchè chissà, nel futuro forse sarà incluso il rispetto. Forza a tutti noi.

Melania Emma

r_150805

Qui, i miei tesori: glitter!

GUARDA QUI E QUI I VIDEO DELLA MIA OPERA!

packaging su misura per bomboniere matrimoniali

r_060010

bomboniere2

r_004012

r_004226

Bomboniere: una piastrella di terracotta grezza incisa, di circa 13×8 cm e spessa solo 3 mm, che raffigura una pergamena. Nasce il problema di come trasportarle in auto da Padova a Napoli (location del matrimonio) e senza romperle, sono un centinaio di pergamene in terracotta sottilissime. Mi viene commissionato un “involucro sicuro“. Accetto la sfida.

r_180723

– Ho studiato un packaging assolutamente modulare, realizzato completamente a mano
– Ho prima avvolto le piastrelle in una “carta bolle” molto fine (2 mm) ma molto piena; si tratta di un materiale molto resistente usato in fogli di vari millimetri durante pavimentazioni prima della gettata, il Polywood.
– Poi ho riavvolto il tutto in una carta velina color crema di qualità extra.
– Poi sistemato gli oggetti in una scatola che la sposa voleva che si aprisse “come un libro” (per accompagnare il gesto di chi legge la pergamena). Sono state considerate varie scatole già pronte, fustellate, solo da decorare, ma nulla soddisfaceva la sposa.

r_142545

r_152932

r_180058

Ho scelto dunque una favolosa Carta Biancoflash Favini 400 gr e ho tagliato a mano tutte le parti del packaging progettato da me, assemblandole. La sposa voleva i toni dall’oro al crema perchè il locale sarebbe stato allestito così. Quando le ho proposto i glitter per decorare tutto quel bianco (dato che l’evento era notturno e partenopeo), è impazzita. Per fissare i glitter alla carta senza che assolutamente ne rimanga uno sulle dita, li ho tuffati nella colla vinilica che, una volta asciutta, diventa una lamina trasparente e fa risaltare solo i glitter. La carta Favini, si è prestata magnificamente ad assorbire la vinilica senza alcuna grinza, anzi, è diventata ancora più “dura”.

r_13112

r_072030

r_152209

Tempo totale tra progettazione, prototipi, prove ed esecuzione: quasi quattro mesi, ma ne è valsa la pena.

r_010829

r_011959