sosta

r_075504a

Stamani ore 8.00 – settimane di influenza, routine bloccata e il sole dietro una coltre di nebbia lattiginosa a ricordarmi che bisogna anche ascoltarsi e per farlo bisogna fermarsi. L’influenza è solo la scusa che il mio corpo usa per tenermi un pò lontana da alcune persone tossiche con cui devo aver a che fare per finalizzare un progetto cui tengo molto. A volte (ma solo a volte) invidio molto quelle persone col “pelo sullo stomaco”, quelle poco sensibili, ma poi penso che si perdono così tante albe e tramonti…e allora tutto va in ordine.

2 pensieri riguardo “sosta

  1. Capita anche a me di invidiare gli altri, spesso quelli che si fanno pochissime domande, o non se ne fanno affatto, sul senso della vita e così, forse, si fanno meno problemi. Ma come tu dici si perdono tanto, troppo…e non ne vale la pena.
    Rimettiti presto!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.